Fac simile scrittura per restituzione prestito
Blog

Fac simile scrittura per restituzione prestito

Fac simile scrittura per restituzione prestito

Il prestito tra privati è, come da nome, una particolare tipologia di prestito che intercorre tra due individui privati. Ciò significa che la transazione non passa attraverso banche o istituti finanziari, ma semplicemente tra una persona e l’altra.

È molto utile quando non si ha, per qualsiasi ragione, la possibilità di rivolgersi ad una banca o istituto di credito per accedere alle forme più tradizionali di prestito.


Annunci prestiti da privati: https://prestito-tra-privati.it
Forum prestiti tra privati: https://finanziatoriprivati.it
Blog: https://prestiti-con-cambiali.it

In questo caso, è estremamente importante la cosiddetta scrittura privata, un documento legale (non obbligatorio, ma fortemente raccomandato) volto a regolamentare la natura, i tempi e le modalità del prestito contratto tra le due parti in causa.

Ovviamente, non è sempre semplicissimo scrivere da zero un contratto per la restituzione di un prestito. Ecco quindi che in questo articolo vi forniremo un fac simile che potrete utilizzare e modificare a vostro piacimento.

Nel caso di prestiti tra privati, la legislazione italiana non impone alcun tipo di regolamentazione scritta. Tuttavia, essendo comunque una forma di prestito a tutti gli effetti, è sempre opportuno stipulare un documento che ne attesti i termini sia per evitare fraintendimenti e problemi tra le due parti che ne prendono parte sia in caso di controlli da parte del fisco.

Per questo motivo, è fortemente raccomandato stipulare un documento scritto fra i due soggetti interessati dal prestito in modo da evitare qualsivoglia problematica legale.

Fac simile scrittura privata

Con la presente scrittura privata, redatta in duplice copia originale, tra

il sig…………………….… nato a …………….…..il………………codice fiscale………..…………………., denominato  “Concedente”,

e per l’altra parteil sig………………………nato a …………….……il………..…….codice fiscale …………………………….., denominato in questa scrittura “Ricevente”;

si conviene e si stipula quanto segue:

Articolo 1: Oggetto del contratto

Il Concedente, che non concede finanziamenti in via professionale ed organizzata, trasferisce, sotto forma di prestito occasionale e temporaneamente, al Ricevente, che accetta, la somma di euro …………………………….. (a lettere …………………………………………) che versa tramite bonifico bancario con versamento dal conto n…………………….. (Banca ………………………………) intestato a ……………………………., in favore del conto n……………………… (Banca……………………………….) intestato a ……………………………..

Detto bonifico avviene all’atto della redazione della presente scrittura (specificare “il giorno…………….”)

Art. 2. Durata

Il Ricevente, dopo aver ritirato la somma concordata, si impegna a restituire questa stessa somma al Concedente entro la data massima di …………………….. in n. … rate mensili pari ad € … (euro/00) ciascuna tramite bonifici bancari.

Resta ferma la possibilità di estinzione anticipata del debito, totale o parziale, rispetto alle scadenze prefissate.

Art. 3 Causale

La somma oggetto del presente contratto e concordata da entrambe le parti viene concessa al Ricevente affinché quest’ultimo ne disponga nella seguente modalità

………………………………………………………………………………………………………………………………… (specificare le ragione per le quali si richiede il prestito)

Art. 4 Interessi

Entrambe le parti in causa concordano che il prestito oggetto del presente contratto non è/è fruttifero di interessi convenzionali. ( nel caso in cui il prestito sia fruttifero, è necessario dichiarare gli interessi).

Art. 5 Ritardi e inadempimenti

In caso di ritardo nel pagamento degli interessi o del rimborso della somma concordata,  il Ricevente dovrà corrispondere una penale pari ad euro …………… per ogni giorno di ritardo. Se il ritardo dovesse essere superiore a sessanta giorni, il presente contratto sarà da intendersi risolto di diritto.

Art. 6 Rinvio alla legge

Per tutto ciò che non è stato disposto direttamente nel presente contratto, si rinvia alla normativa del Codice civile e delle leggi speciali. L’attività di prestito di denaro si realizza quando il creditore si rivolge a una collettività di persone, e non a una impresa soltanto, peraltro occasionalmente. Ciò ai sensi dell’art. 132 del D.Lgs. n. 385 del 1° settembre 1993 (cfr. C. Cass., Sent. n. 2404/2010). La presente scrittura privata viene redatta in tre originali, di cui uno per la registrazione in caso d’uso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *